Che cos'e' un Ecomuseo
Che cos'e' un Ecomuseo

Che cos'è l'ECOMUSEO L’ECOMUSEO è un processo dinamico con il quale le comunità conservano, interpretano e valorizzano il proprio patrimonio in funzione dello sviluppo sostenibile. ELEMENTI CHIAVE DELLA DEFINIZIONE Processo dinamico significa che l’ecomuseo non è solo un fatto formale, un percorso disegnato sulla carta, ma deve corrispondere ad azioni concrete, capaci di cambiare la società e incidere positivamente sul paesaggio. Per COMUNITÀ si intende un gruppo caratterizzato da: 1.coinvolgimento generalizzato; 2.responsabilità condivisa; 3.ruoli intercambiabili: nell'ecomuseo operano amministratori, volontari, ecc. COMUNITÀ non significa che le amministrazioni locali, un prodotto storico unico e un patrimonio della democrazia europea, non debbano contare, ma al contrario che il loro ruolo, per essere efficace, deve coinvolgere e saper andare oltre la ristretta cerchia degli addetti ai lavori. CONSERVAZIONE, INTERPRETAZIONE, GESTIONE DEL PATRIMONIO significa che della pratica dell’ecomuseo fanno parte la lettura e la comunicazione del proprio patrimonio, la capacità di reinterpretarlo e valorizzarlo. Il concetto di patrimonio è strettamente legato a quello di territorio, e include la storia delle persone e delle cose, il visibile e il nascosto, il materiale e l’immateriale, la memoria ed il futuro. LO SVILUPPO SOSTENIBILE è al centro degli obiettivi dell’ecomuseo e significa, fra l’altro, aumentare il valore del territorio anziché consumarlo. Il modello emergente individua oggi due elementi chiave in questo processo: la valorizzazione condivisa dei milieu territoriali e il rafforzamento delle reti di relazioni locali, nelle quali l’ecomuseo deve trovare un ruolo come catalizzatore nella costruzione di capitale sociale. Per PATTO si intende un accordo condiviso che presuppone impegni reciproci tra le parti.